Skip to Content Skip to Search

La ricerca clinica in Italia

Dar vita ad un nuovo farmaco oppure a un nuovo vaccino è un processo lungo e rigoroso: possono trascorrere anche 15 anni tra un'idea promettente nei laboratori di ricerca e un farmaco approvato dalle autorità regolatorie.

Assistente sanitario ospedaliero

Può succedere di investigare oltre 5000 entità chimiche per identificarne una che possa arrivare ad essere sperimentata clinicamente.

La sperimentazione clinica è uno straordinario mezzo per valutare l'efficacia di un farmaco, i rischi che comporta e decidere se sia opportuno renderlo disponibile per la popolazione.

GSK conduce studi di fase 1-4 in diverse aree terapeutiche, applicando lo standard internazionale di etica e di qualità e promuovendo audit condotti da terze parti sulle attività di ricerca clinica.

Nel corso del 2019, in Italia, le unità GSK dedicate alla Ricerca Clinica impegnate nello sviluppo di farmaci e vaccini GSK, hanno condotto 29 studi clinici in 136 centri (ospedali, università, IRCCS e ASL). 

Gli studi in Italia per fase - Anno 2019

Ecco gli studi per fase; un ulteriore 3% che completa il quadro totale è rappresentato da studi osservazionali.

  • 14%

    Fase I

  • 34%

    Fase II

  • 45%

    Fase III

  • 3%

    Fase IV

Gli studi in Italia per area terapeutica - Anno 2019

Ecco gli studi per area d'impegno in innovazione; un ulteriore 14% che completa il quadro totale è rappresentato da altre aree tra cui immunologia, infiammazione, terapie geniche e cardiovascolare.

  • 7%

    respiratorio

  • 21%

    HIV

  • 24%

    oncologia

  • 34%

    vaccini