Skip to Content Skip to Search
Coronavirus GSK

La nostra risposta a COVID-19

Mentre la pandemia continua, focalizziamo il nostro impegno scientifico per contribuire alla lotta contro COVID-19 anche attraverso lo sviluppo di nuove possibili soluzioni di prevenzione e cura.

Sin dall'inizio della pandemia, abbiamo cercato modi per utilizzare la nostra esperienza scientifica e tecnologica per contribuire a fare la differenza. Per questo stiamo lavorando con diversi partner per sviluppare potenziali vaccini e trattamenti COVID-19 nel modo più rapido e sicuro possibile. In questa pagina condividiamo una panoramica di ciò che stiamo facendo a livello internazionale e locale.

Lo sviluppo globale di terapie per COVID-19

Come ci si cura usando gli anticorpi?

Il nostro sistema immunitario combatte le infezioni riconoscendo gli antigeni sulla superficie di virus e batteri invasori. Produce anticorpi per distruggere gli antigeni. La terapia con anticorpi utilizza anticorpi monoclonali che vengono prodotti o clonati in laboratorio partendo da cellule immunitarie. Prendendo di mira antigeni specifici potrebbero aiutare il nostro sistema immunitario combattere malattie come COVID-19. 

Gli anticorpi monoclonali sono particolarmente importanti in una pandemia poiché possono essere prodotti in quantità elevate per aiutare quante più persone possibile.

La collaborazione con Vir Biotechnology 

Stiamo collaborando con Vir Biotechnology allo sviluppo di anticorpi monoclonali a doppia azione che potrebbero essere utilizzati come opzioni terapeutiche o di profilassi per COVID-19.

Gli studi clinici attualmente in corso sul nostro candidato anticorpo si concentrano su pazienti adulti ad alto rischio di ospedalizzazione.

La nostra pipeline e portfolio 

Abbiamo esaminato i nostri farmaci in fase di sviluppo per determinare se qualcuno potesse essere utilizzato, oltre le attuali indicazioni in studio, in risposta alla pandemia. 

A seguito di questo lavoro, abbiamo avviato uno studio per valutare se uno dei nostri potenziali nuovi anticorpi, già in studio per il suo impiegno nell'artrite reumatoide, possa aiutare alcuni pazienti COVID-19 soggetti ad una reazione eccessiva del loro sistema immunitario.

Che cos’è l’immuno-mediazione?

Quando l’organismo affronta virus come  COVID-19 il sistema immunitario risponde rilasciando piccole proteine, chiamate citochine A volte la risposta può essere eccessiva causando una iper-infiammazione e danni ai polmoni che possono risultare fatali. Abbiamo in studio terapie con anticorpi che possono intervenire nel corso della malattia per mediare l’iper-attivazione del sistema immunitario e ridurre l’infiammazione aiutando a combattere COVID-19.

Sito GSK Parma

Lo sviluppo globale di vaccini contro COVID-19

Stiamo collaborando con diverse organizzazioni che lavorano su candidati vaccini contro COVID-19, mettendo a disposizione la nostra tecnologia adiuvante.

 

L'uso dell’adiuvante è tanto più importante in una situazione di pandemia perchè può consentire la produzione di vaccini su larga scala.

Cos'è un adiuvante?

Immaginiamo l'adiuvante come un additivo. Ad alcuni vaccini viene aggiunto un adiuvante per migliorare la risposta immunitaria, gnerando così un'immunità contro le infezioni più forte e più duratura di quella che si otterrebbe con il solo vaccino.

Le principali collaborazioni in corso per lo sviluppo di vaccini

  • Abbiamo unito le forze con Sanofi, combinando il loro candidato vaccino con la nostra tecnologia adiuvante per sviluppare un candidato vaccino COVID-19 adiuvato;
  • Stiamo collaborando con la società biofarmaceutica canadese, Medicago, per sviluppare un vaccino COVID-19 combinando il loro candidato vaccino di origine vegetale con la nostra tecnologia adiuvante;
  • Nel febbraio 2021, abbiamo annunciato la collaborazione con CureVac per sviluppare congiuntamente vaccini a mRNA di prossima generazione per COVID-19 con il potenziale per affrontare più varianti emergenti del virus. Inoltre, sosterremo la produzione di 100 milioni di dosi del candidato vaccino COVID-19 di prima generazione di CureVac nel 2021. Questo nuovo accordo COVID-19 si basa sulla collaborazione già esistente tra GSK e CureVac, siglata nel luglio 2020.
Scientist on a computer surrounded by syringes in our vaccines manufacturing lab

2020 e oltre: il contributo all'emergenza in Italia

Operatori stabilimento Parma durante COVID

Attraverso il progetto "Aiutiamo gli eroi" nell'aprile 2020 è stato offerto un sostegno alla Protezione CIvile per la gestione dell'emergenza: una donazione di oltre 1,2 milioni €, risultato di donazione aziendale di GSK e consociate italiane e dei singoli dipendenti.

Nel momento più drammatico della pandemia, GSK ha messo a punto alcuni progetti con l’obiettivo di dare sostegno concreto ai malati cronici e a quelli più fragili. Sono nati così tre Patient Support Program, dedicati rispettivamente ai pazienti con asma grave, affetti da lupus eritematoso sistemico e alle donne con tumore dell’ovaio, coordinati direttamente dai centri di riferimento che ne gestiscono le richieste. Iniziative che continuano tuttora in tutti gli ospedali che hanno aderito e che si sono ulteriormente arricchite di nuovi servizi.

Stante la situazione di urgenza per la salute globale e l’evoluzione rapida della ricerca, gli aggiornamenti sulle attività, collaborazioni e impegni GSK sono essenzialmente globali e continui; per tale ragione per i media si rimanda alla pagina ufficiale del sito globale dedicata alla lotta a COVID-19.